Attualità
TORINO

Minaccia i passanti con un coltello da cucina: arrestato 25enne

Il giovane marocchino ha mostrato durante le operazioni della Polizia segnali di squilibrio mentale.

Minaccia i passanti con un coltello da cucina: arrestato 25enne
Attualità Torino, 27 Dicembre 2021 ore 12:30

Nella tarda serata di ieri gli agenti della Squadra Volanti e del Commissariato di Polizia di Stato Dora Vanchiglia hanno arrestato un cittadino marocchino di 25 anni.

Minacciati i passanti

L’uomo, dopo essersi introdotto nei locali di un ristorante di Piazza Vittorio Veneto e aver sottratto un grosso coltello da cucina, è uscito in strada brandendo l’arma e minacciando i passanti.

Immediata la chiamata al 112 NUE da parte del titolare del ristorante che, assieme ad altri dipendenti, ha seguito le mosse dello straniero, segnalandole agli operatori di polizia intervenuti.

Rintracciato l'autore

Le volanti, dopo aver rintracciato il venticinquenne in piazza Maria Teresa, gli hanno intimato, tenendosi a distanza di sicurezza, di gettare il coltello ma lo straniero, in più di un’occasione, ha cercato di avventarsi sia sugli operatori che su terze persone presenti sul posto.

Segni di squilibrio mentale

Il nordafricano, che nel frattempo si era completamente denudato, mostrando evidenti segni di squilibrio mentale, nel tentativo di procurarsi una via di fuga, si è ulteriormente armato di un bastone metallico rinvenuto nei pressi di un cassonetto, utilizzandolo per farsi largo tra gli operatori. Non pago ha iniziato a scagliare delle pietre raccolte da terra due delle quali, impattando su alcuni veicoli parcheggiati, li hanno danneggiati.

La furia del marocchino non si ferma neppure davanti all’autovettura degli agenti che gli si parano davanti, che viene colpita ripetutamente in diversi punti della carrozzeria.

Accerchiato da più agenti

Accerchiato da più agenti di Polizia intervenuti di rinforzo il venticinquenne, con numerosi precedenti di Polizia, è stato finalmente neutralizzato dai poliziotti, che lo hanno sottratto alle ire di alcuni cittadini che volevano farsi giustizia da sé.

L’uomo è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale, danneggiamento aggravato, tentate lesioni aggravate, nonché denunciato per furto con destrezza e sanzionato per atti contrari alla pubblica decenza.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter