Menu
Cerca
dopo 9 anni

Metro Torino: inaugurata oggi la tratta Lingotto-Bengasi, ma non mancano le polemiche

La nuova tratta, costata 193 milioni, consentirà di incrementare il numero di passeggeri del 12,5 per cento (6 milioni all’anno).

Metro Torino: inaugurata oggi la tratta Lingotto-Bengasi, ma non mancano le polemiche
Attualità Torino, 23 Aprile 2021 ore 16:06

Dopo 9 anni si conclude oggi la linea Uno della metropolitana di Torino che finalmente inaugura le fermate di Italia ’61 e piazza Bengasi.

Il taglio del nastro

Alle 12,14, questa mattina, la sindaca Chiara Appendino ha tagliato il nastro. L’inaugurazione però non è avvenuta in piazza Bengasi, come invece si prevedeva fino a due giorni fa, ma alla stazione intermedia Italia 61 a causa della manifestazione di protesta dei commercianti che, stanchi di tutti questi anni di cantieri, ora si ritrovano con un nuovo problema: il parcheggio a pagamento che sorgerà a maggio proprio davanti al nuovo capolinea.

A inaugurare l’opera, con la sindaca, c’erano l’assessora alla Viabilità, Maria Lapietra, il prefetto Claudio Palomba, l’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte, Marco Gabusi, l’amministratore unico di Infra.To, Massimiliano Cudia, e il direttore generale di Gtt, Gabriele Bonfanti.

Un p0′ di numeri

La nuova tratta, costata 193 milioni, consentirà di incrementare il numero di passeggeri del 12,5 per cento (6 milioni all’anno). Appena sarà attivata, il tragitto della linea 1 del metrò raggiungerà i 15,1 chilometri di lunghezza: a regime consentirà di raggiungere piazza Bengasi da Collegno in 25 minuti.

No al parcheggio a pagamento

Intanto in piazza Bengasi, un gruppo di commercianti ha polemicamente accolto la sindaca con un mazzo di fiori: i negozianti, contrari allo spiazzo con 400 stalli a pagamento che sarà aperto a maggio attorno al nuovo capolinea, chiedono di eliminare il parcheggio a pagamento e lasciare la piazza Bengasi ai cittadini e a chi la vive.

Sguardo al futuro

Sorvolando sulle polemiche, la sindaca Chiara Appendino sulla sua pagina Facebook e già rivolta al futuro e alla prossima fermata: Cascine Vica (Rivoli) e la linea 2.

Oggi consegniamo a tutti i cittadini le stazioni Bengasi e Italia 61. L’avevamo promesso, è stata dura, ma ce l’abbiamo fatta.
Prossimo obiettivo: il prolungamento verso Cascine Vica, i cui lavori sono già iniziati e, soprattutto, Metro 2, la linea che siamo riusciti a far finanziare dal Governo e che rivoluzionerà la mobilità (e il volto) del nostro territorio. Oggi consegniamo a tutti i cittadini le stazioni Bengasi e Italia 61. L’avevamo promesso, è stata dura, ma ce l’abbiamo fatta.