Attualità
TORINO

La Cgil Piemonte ha da oggi un nuovo sito web

Il segretario generale della Cgil Piemonte, Giorgio Airaudo: "Diventeremo influencer a nome dei lavoratori".

La Cgil Piemonte ha da oggi un nuovo sito web
Attualità Torino, 14 Novembre 2022 ore 15:44

La Cgil Piemonte sbarca sui social per raccontare storie, dare voce al lavoro invisibile, quello di cui si parla poco. Non solo il dramma della fabbrica che chiude e dell'incidente sul lavoro, e neppure stereotipi come quello del dipendente pubblico fannullone.

Il punto di partenza

Il punto di partenza del progetto comunicativo - realizzato con lo studio Lance Libere, di cui è direttore creativo Orione Lambri, bolognese - è il nuovo sito (www.cgilpiemonte.it), on line da oggi. In apertura un video dal titolo 'Per giustizia', con una grafica accattivante, racconta brevemente il progetto.

"Vogliamo creare un affresco sonoro, lo strumento principale saranno i video. Insegneremo ai nostri delegati a usare il loro cellulare per raccontare storie, avremo una redazione diffusa di militanti digitali. Abbiamo già individuato 40 delegati e operatori appassionati di comunicazione ai quali abbiamo fatto un primo corso.

"Diventeremo influencer a nome dei lavoratori", spiega il segretario generale della Cgil Piemonte, Giorgio Airaudo. "In vista del congresso regionale, che si terrà l'1 e 2 febbraio del prossimo anno, dedicheremo una settimana a ogni categoria di lavoratori, privilegiando il lavoro che nessuno racconta. Non si parla mai, ad esempio, dei lavoratori delle pulizie sui treni o degli autisti degli autobus".

"I delegati della Cgil dovranno essere autosufficienti. Stanno nei luoghi di lavoro e possono documentare quello che accade, devono essere in grado di dare alle testate giornalistiche notizie di primo grado", sottolinea Lambri.

Il sindacato ha creato anche delle pagine ad hoc sui social più gettonati come Facebook, Instagram, Twitter, YouTube.

Seguici sui nostri canali