Attualità
l'evento

In cammino con gli Alpini di Dio, il "pellegrinaggio" tra i luoghi simbolo dei 4 Beati alpini

La cerimonia conclusiva a Torino.

In cammino con gli Alpini di Dio, il  "pellegrinaggio" tra i luoghi simbolo dei 4 Beati alpini
Attualità Torino, 25 Aprile 2022 ore 19:11
Domenica 25 aprile si è svolta la cerimonia conclusiva  di  "In cammino con gli Alpini di Dio" alla presenza del presidente nazionale dell’ANA Sebastiano Favero, del comandante la Brigata Alpina Taurinense Ge. Nicola Piasente, dei presidenti delle sezioni di Bergamo e di Torino Giorgio Sonzogni e Guido Vercellino. L'Associazione Nazionale Alpini ha infatti organizzato una camminata tra i luoghi simbolo dei 4 Beati alpini Fratel Luigi Bordino, don Carlo Gnocchi, Teresio Olivelli, don Secondo Pollo.

In cammino con gli Alpini di Dio

Da tutto il Piemonte e la Lombardia numerosi Alpini ed un pullman della Sezione di Bergamo con gli Alfieri delle zone Val Cavallina, Val Calepio e Basso Sebino sono giunti a Torino. La celebrazione eucaristica presieduta da don Carmine Arice, Padre della Piccola Casa con la partecipazione del Coro Ana della sezione di Torino. Nei discorsi ufficiali è intervenuto Fratel Giuseppe Visconti, generale superiore dei Fratelli di San Giuseppe Benedetto Cottolengo, l’ordine religioso a cui aveva dedicato la propria vita il Beato Fratel Luigi. È intervenuto anche Raffaele, padre di Francesca e Giovanni, a cui saranno destinati i fondi raccolti.
L’alpino di Pianico ha ringraziato i camminatori e gli organizzatori. Particolarmente gradite sono state le parole del comandante della Brigata Alpina Taurinense, il generale Nicola Piasente che ha sottolineato come i quattro Beati ricordati nel cammino degli alpini di Dio siano esempio di solidarietà per tutti gli alpini in congedo ed in armi, per rivolgersi ai bisogni della società moderna. Il cammino degli Alpini di Dio si è concluso con la visita della struttura del Cottolengo, il rinfresco nella foresteria e naturalmente il rientro a casa con un po’ di stanchezza da smaltire, ma tanta serenità nel cuore e tanti nuovi amici.
Dopo gli interventi del Presidente nazionale Sebastiano Favero e del Comandante della Brigata Alpina Taurinense Gen. Nicola Piasente, ha preso la parola il presidente della Sezione ANA di Bergamo Giorgio Sonzogni: “L’evento “In cammino con gli Alpini di Dio” ideato, voluto e organizzato dagli Alpini di alcuni gruppi della sezione Bergamo, in particolare da Antonio, Matteo, Remo e Gianpietro, si è concluso a Torino con la S. Messa, celebrata da Padre Carmine Aricci presso il Cottolengo nella Chiesa della Piccola Casa.

Il “pellegrinaggio”

Il “pellegrinaggio” è iniziato lunedì 18 aprile ai Colli di S. Fermo ed è durato 7 giorni e sette notti, transitando nei luoghi dove i nostri 4 Beati hanno trascorso parte della loro vita terrena, si è voluto ricordare, camminando e con momenti di preghiera i 4 Beati alpini, Don Secondo Pollo, Don Carlo Gnocchi, Fratel Luigi Bordino e Teresio Olivelli.
"Oltre che a formulare i miei doverosi e personali ringraziamenti a tutti quanti hanno partecipato, a tutti i responsabili delle strutture che hanno ospitato i pellegrini camminatori, desidero esprimere una mia telegrafica riflessione; nel ricordare queste straordinarie persone, questi Alpini, nel pregare per questi nostri Beati diventa, per tutti noi Soci ANA, un invito ad essere persone semplici, a continuare ad essere dei galantuomini, ad essere sempre dei buoni cristiani, ognuno con il proprio talento per vivere con serenità la vita associativa e la quotidianità della vita di ognuno di noi, e a trovare anche il tempo da dedicare alle persone che sono in difficoltà.  Afferma Luca Marchio di Ana -  Questo è l’insegnamento che ci rimane nel perpetuare il ricordo di questi nostri “Alpini di Dio” e che con impegno, a volte a fatica, dobbiamo applicare nella nostra esistenza terrena”.
Il presidente della Sezione ANA di Torino Guido Vercellino, ringraziando tutti i partecipanti intervenuti alla tappa conclusiva del cammino qui a Torino, ha aggiunto: “Questa iniziativa, rispecchia in pieno il credo della nostra Associazione ovvero, onorare e ricordare i morti, per aiutare i vivi. L’impegno profuso dall’ Associazione Nazionale Alpini e dalla Sezione di Bergamo per questa camminata del ricordo, farà sì che i proventi dell’iniziativa verranno devoluti a Francesca e Giovanni figli dell’Alpino Raffaele Bertoletti e Marina di Pianico (BG) per la realizzazione di un ascensore esterno presso la propria abitazione.
Personalmente sono onorato di aver potuto vivere la tappa conclusiva della camminata, qui a Torino e ringrazio tutti i partecipanti di questo lungo percorso”.
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter