Attualità
MOBILITA'

In arrivo nuove piste ciclabili a Torino e nei comuni della cintura

I centri urbani interessati sono: Nichelino, Moncalieri, Carmagnola, Settimo Torinese.

In arrivo nuove piste ciclabili a Torino e nei comuni della cintura
Attualità Moncalieri, 24 Novembre 2021 ore 13:00

La mobilità ciclabile diventa sempre più importante nelle città italiane. Nei prossimi mesi, infatti, verranno realizzate "nuove ciclopiste" sia a Torino che in moltissimi comuni della cintura.

I comuni interessati

Torino

E' notizia di ieri che la pista ciclabile di via Nizza a Torino sarà prolungata (ma di fatto terminata) verso piazza Bengasi, permettendo cosi di raggiungere il centro o la periferia sud, in sella alle due ruote.

A Torino nord, su corso Vercelli, un progetto prevede la riqualificazione della banchina alberata, tramite la creazione di una pista ciclabile bidirezionale lunga circa 2,3 km sul lato Est del corso, come previsto dal Biciplan del 2013, che permetterà di collegare il futuro asse di corso Romania e i comuni di Settimo, Mappano, Leinì.

A Santa Rita, in particolare in via Gorizia, a partire dal mese di gennaio 2022, partiranno i lavori per la realizzazione di una nuova pista ciclabile cosi come anche in via Lancia (Borgo San Paolo). In totale, entro luglio 2022, a Torino arriveranno ben 10 chilometri di nuove piste ciclabili dedicate a biciclette e monopattini.

Nichelino

A Nichelino, grazie alla vittoria del bando PINQuA, che gli consentirà di avere 5 milioni di euro a disposizione per la riqualificazione di alcune vie e piazza, tra gli interventi previsti c'è anche la realizzazione di una pista ciclabile in via Cacciatori, nel quartiere Boschetto.

Sempre a Nichelino, in campagna elettorale, l'attuale sindaco Giampiero Tolardo, aveva annunciato la costruzione ex-novo di una pista ciclabile che collegherà diversi punti della città con il ponte Europa e quindi con via Artom, a Torino. Il tutto, grazie al nuovo Piano del Traffico (che contiene il primo BiciPlan cittadino), e alle risorse economiche vinte tramite un bando ministeriale, il cosiddetto decreto "ciclovie urbane".

Carmagnola

A Carmagnola prende, per ora solo sulla carta, sempre più forma la “Bici-politana”, progettata per collegare il centro città alle frazioni. Dopo la realizzazione delle bike lane di Carmagnola Sud (stazione-San Giovanni) e verso San Bernardo, sono ora in fase di progettazione due nuovi tratti: lungo via Sommariva, fino ai Cavalleri e Fumero, e lungo via Racconigi, fino alla Bossola.

La nuova bici-politana, sarà contraddistinta da un colore differente: il rosso scelto per collegare San Giovanni e il verde per San Bernardo, poi l'azzurro per i nuovi percorsi.

Sempre a Carmagnola, data la realizzazione della tangenziale est, sono previste opere di compensazione, in particolare la piantumazione di nuovi alberi e nuove ciclopiste essenziali per la mobilità a basso impatto ambientale: sul lato est di via Racconigi, lungo la ex Statale 20, verrà realizzato il collegamento con frazione Bossola, partendo da via Ponzio, all’innesto con la ciclabile “rossa” che passa in via Cuneo, fino a via della Tagliata.

Si tratterà di una pista lunga circa 1.200 metri, con attraversamento in sicurezza della ex Statale e il collegamento con il percorso ciclo-turistico “2 Ruote 2 Regge”.

Settimo Torinese

A Settimo Torinese, è partito da qualche giorno un nuovo cantiere che durerà alcuni mesi e creerà un nuovo importante "collegamento ciclopedonale" dal Villaggio Fiat. Dunque, da quest'ultimo, si potrà andare a piedi e in bicicletta fino a via Santa Cristina, raggiungendo il nuovo Palazzetto dello Sport e l'Ospedale.

Oltre al collegamento Ospedale-Berlinguer, verrà realizzata una pista ciclabile fra la rotonda di via Regio Parco-via Santa Cristina (Sisport) e l'Ospedale stesso. In questo modo verrà completata la connessione ciclabile della zona agevolando i ciclisti che dal Villaggio Fiat si muovono in direzione Villaggio Olimpia e viceversa. La ciclabile troverà posto allargando il marciapiede attuale e il cantiere non prevederà interruzioni della viabilità.