torino

Funerali di Vittorio Emanuele: oggi la camera ardente alla Reggia di Venaria, domani l'ultimo saluto in Duomo a Torino

La camera ardente chiuderà alle 21

Funerali di Vittorio Emanuele: oggi la camera ardente alla Reggia di Venaria, domani l'ultimo saluto in Duomo a Torino
Pubblicato:
Aggiornato:

La città si prepara all'ultimo saluto a Vittorio Emanuele di Savoia che sarà domani, sabato 10 febbraio 2024 in Duomo a Torino.

Il figlio dell'ultimo re d'Italia è morto il 3 febbraio a 86 anni. Le sue ceneri verranno sepolte nella Cripta Reale della basilica di Superga per sua stessa volontà, e dove sono custodite le spoglie di altri esponenti della real casa.

La camera ardente a Venaria

Intanto oggi, 9 febbraio 2024, il feretro di Vittorio Emanuele è arrivato alla camera Ardente, Cappella Sant’Uberto, Reggia di Venaria Reale.

La bara è stata appoggiata a terra, davanti all’altare, adagiata sopra di un tappeto, avvolto da uno stendardo con lo stemma reale.
La camera ardente chiuderà poi alle 21.

4bc7fe00-e62c-42a6-b1af-0e7cd459dcce (1)
Foto 1 di 5
241f7c58-abcd-4112-95e7-754ec91c3923
Foto 2 di 5
056acb99-0eff-4b49-a4fa-45d79cc6da4a
Foto 3 di 5
2e7d54bb-7c09-40a7-8fe0-f7c2833dc12b
Foto 4 di 5
cd028ff2-4795-44de-bcab-b359a0a7bebb
Foto 5 di 5

I funerali al Duomo di Torino

Dalle 13 alle 14:30, il Duomo aprirà le porte per l’accesso degli ospiti invitati.
Alle 14:45 è previsto l'arrivo della Famiglia Reale.
Mentre alle 14:50 ci sarà ingresso del feretro in Duomo, accompagnato dal Principe Emanuele Filiberto, Duca di Savoia e Capo della Real Casa, seguito da S.E. Johannes Niederhauser, Segretario Generale dell’Ordine Supremo della Santissima Annunziata, che recherà su di un cuscino, il Collare dell’Ordine, sulle note dell’Inno Sardo.

Il feretro sarà adagiato a terra, su di un tappeto, davanti all’altare. Sul lato sinistro ( in corrispondenza della Cappella che custodisce la Sacra
Sindone), prenderà posto la Famiglia Reale. Sul lato opposto prenderanno posto i Capi di Stato, i membri delle Case Reali e le autorità presenti.

La funzione sarà in lingua italiana, accompagnata da una corale, che eseguirà canti liturgici della tradizione classica, tra cui brani di Lorenzo Perosi.
Durante la celebrazione non sono previsti discorsi o saluti. Si terrà solo l’omelia del celebrante, S.E. mons. Paolo de Nicolò, Gran Priore degli Ordini Dinastici della Real Casa.

Per chi non potrà entrare in chiesa, si annuncia almeno un maxi schermo in piazza San Giovanni.

Terminata la cerimonia funebre, dopo i saluti con le autorità presenti, il feretro partirà verso la Basilica di Superga, accompagnato dai membri della Famiglia Reale.

Chi ha confermato la propria presenza

Hanno confermato la loro presenza Alberto II di Monaco, Alberto e Paola del Belgio, Carlo di Borbone.

Mentre hanno fatto sapere che non parteciperanno il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, impegnato a Trieste per il Giorno del Ricordo, e il sindaco di Torino, Stefano Lo Russo che si è limitato ad augurarsi che "vada tutto per il meglio".

Altri illustri assenti: non ci saranno rappresentanti della Real Casa di Spagna e neanche, ma questo li si poteva immaginare, i Reali inglesi, assenti più che giustificati visti i recenti problemi di salute di Kate e del Re Carlo. Un'ulteriore assenza, anche questa prevedibile, è quella dei Casiraghi. La motivazione potrebbe essere il documentario "Il Principe" su Netflix dedicato alla vicenda dell'omicidio di Dirk Hamer di cui era stato incolpato Vittorio Emanuele,  diretto da Beatrice Borromeo Casiraghi (moglie di Pierre Casiraghi, figlio ultimogenito della principessa Carolina di Monaco). Un documentario che nel ripercorrere la vita di Vittorio Emanuele, luci ed ombre comprese, ne restituisce un ritratto non dei più lusinghieri.

Il post affettuoso di Emanuele Filiberto

Intanto, forse anche per spazzare via il vento di polemiche di questi giorni, incentrate sull'amore/odio tra Vittorio Emanuele e l'Italia,  Emanuele Filiberto ha voluto ricordare il padre nel modo più tenero, scrivendo un semplice "Grazie" con un cuore a commento di una serie di fotografie che lo ritraggono bambino in braccio a Vittorio Emanuele.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali