Menu
Cerca
Denuncia del "Siulp"

Allarme Polizia, pochi agenti a Torino: sicurezza a rischio

Da mesi al Commissariato San Secondo e all'Ufficio Servizi in Questura si fanno i doppi turni. Servono nuove assunzioni (20.000 agenti andranno in pensione quest'anno in Italia).

Allarme Polizia, pochi agenti a Torino: sicurezza a rischio
Attualità Torino, 28 Maggio 2021 ore 11:05

Clamorosa denuncia-allarme dei sindacati di Polizia: la città di Torino è in sottorganico, urgono interventi per garantire la sicurezza dei cittadini e perseguire i reati più pericolosi per la comunità.

La missiva alla Prefettura

Lo scrive nero su bianco il Siulp, a firma del coordinatore piemontese Eugenio Bravo, che si rivolge direttamente al prefetto Claudio Palomba. In questi espliciti termini:

"Riteniamo importante renderla partecipe delle esigenze che stanno maturando tra i lavoratori di Polizia e proprio in ragione delle richieste concernenti i servizi. Spesso abbiamo sostenuto con fermezza e convinzione quanto alto sia lo spirito di sacrificio dei poliziotti, sempre più chiamati a colmale le lacune che la nostra Amministrazione ci presenta. Arriva però un limite oltre il quale non possiamo continuare a sopportare e rimanere in silenzio! Ormai sono mesi che, ai colleghi dell’Ufficio Servizi della Questura e del Commissariato San Secondo (ma presto il problema si allargherà ad altri Commissariati) viene chiesta la copertura di doppi turni o la suddivisione del turno precedente o successivo. Straordinari a iosa e pagati in modo centellinato! (...) Ciò accade per la continua necessità della copertura del turno di Volante e dei servizi di ordine pubblico in generale, che determinano richieste sempre meno sostenibili. C'è poi l’accumulo delle pratiche burocratiche e delle attività di Polizia Giudiziaria. Per non parlare del rischio-ferie per i colleghi sul territorio per i quali il Siulp è pronto a fare le barricate per tutelare i diritti".

Inammissibile questo sacrificio

Quindi l'affondo relativo alla necessità di implementare l'organico con nuove assunzioni:

"Non è più ammissibile che questo sacrificio continui ad essere richiesto ormai con regolarità per esigenze di servizio alle quali umanamente non si può far fronte a causa della mancanza di personale. Vogliamo cogliere l’occasione per creare anche un momento di riflessione. (...) Tornando alla normalità, con la ripresa di tutte le iniziative sociali e con le probabili contestazioni, cosa verrà chiesto ai poliziotti? A fronte dei servizi richiesti l’organico è fortemente in crisi per non dire a pezzi! Non possiamo continuare a nascondersi dietro il coraggio, la volontà e l'abnegazione dei poliziotti. Come la politica non può far finta che la Polizia di Stato non abbia un serio ed impellente problema di organico. Per il 2024 sono previsti 20.000 pensionamenti e, senza interventi appropriati, la risposta più logica sarà quella di chiudere gli uffici di Polizia ed accorpare il personale dove possibile. (...) Il Dipartimento dia P.S. dia segnali tangibili su come intenda tamponare il crollo dell’organico in Polizia, e che non sia il solito lungo e tardivo bando di concorso ordinario".

Di sicuro farà discutere questo allarme per la Polizia in sottorganico: la Prefettura sarà in grado di farsi tramite con il Ministero per assicurare alla Questura il personale necessario?